Strumenti Utente

Strumenti Sito


Action disabled: source
db:chimica_oceanica

Chimica oceanica

Approfondimenti

Info

Quest'argomento non è collegato ad altri approfondimenti correlati. Si consiglia, in ogni caso, di controllare sempre [ l'Indice ] degli Approfondimenti

Questa pagina è solo improntata in attesa di completamento da parte dei Collaboratori. Se sei interessato a collaborare attivamente con Extrapedia, leggi come fare [ Collabora ]

La Chimica oceanica, nota anche come chimica marina, è influenzata da correnti di torbidità, sedimenti, livelli di pH, costituenti atmosferici, attività metamorfica ed Ecologia. Il campo dell'oceanografia chimica studia la Chimica degli ambienti marini incluse le influenze di diverse variabili.

L'aumento dei livelli di anidride carbonica, derivante da fattori antropici o meno, ha il potenziale di influire sulla chimica oceanica. Il riscaldamento globale e i cambiamenti di salinità hanno implicazioni significative per l'Ecologia degli ambienti marini. 1) Una proposta suggerisce lo scarico di enormi quantità di calce, una base, per invertire l'acidificazione e «aumentare la capacità del mare di assorbire il biossido di carbonio dall'atmosfera». 2) 3)


Qualora alcuni link non funzionassero, si prega di comunicarlo allo Staff - staff@extrapedia.org


1)
Millero, Frank J. (2007) “Il ciclo di carbonio inorganico marino”
2)
Ian Katz “20 idee che potrebbero salvare il mondo”
3)
Duncan Clark “Cquestrate: aggiunta di lime agli oceani”: «Mettere la calce negli oceani ha il potenziale per diminuire l'acidità degli oceani e ridurre i livelli di CO2 nell'atmosfera». 13 luglio 2009 The Guardian (UK)
db/chimica_oceanica.txt · Ultima modifica: 13/04/2019 16:04 (modifica esterna)