Strumenti Utente

Strumenti Sito


db:farmacologia

Farmacologia

Approfondimenti

Info

Quest'argomento non è collegato ad altri approfondimenti correlati. Si consiglia, in ogni caso, di controllare sempre [ l'Indice ] degli Approfondimenti

Questa pagina è solo improntata in attesa di completamento da parte dei Collaboratori. Se sei interessato a collaborare attivamente con Extrapedia, leggi come fare [ Collabora ]

La Farmacologia è la branca della Biologia interessata allo studio dell'azione del farmaco, 1) laddove un farmaco può essere definito genericamente come una qualsiasi molecola artificiale, naturale o endogena (dall'interno del corpo) che eserciti un effetto biochimico o fisiologico sul cellula, tessuto, organo o organismo (a volte la parola farmaco è usata come termine per comprendere queste specie bioattive endogene ed esogene). Più specificamente, è lo studio delle interazioni che avvengono tra un organismo vivente e sostanze chimiche che influenzano la normale o anormale funzione biochimica. Se le sostanze hanno proprietà medicinali, sono considerate farmaci.

Il campo comprende composizione e proprietà del farmaco, sintesi e progettazione, meccanismi molecolari e cellulari, meccanismi di organi/sistemi, trasduzione del segnale/comunicazione cellulare, diagnostica molecolare, interazioni, Tossicologia, Biologia chimica, terapia, applicazioni mediche e capacità antipatogene. Le due aree principali della Farmacologia sono la Farmacodinamica e la Farmacocinetica. La Farmacodinamica studia gli effetti di un farmaco sui sistemi biologici e la Farmacocinetica studia gli effetti dei sistemi biologici su un farmaco. In termini generali, la Farmacodinamica tratta le sostanze chimiche con i recettori biologici e la Farmacocinetica tratta l'assorbimento, la distribuzione, il metabolismo e l'escrezione (ADME) delle sostanze chimiche dai sistemi biologici. Farmacologia non è sinonimo di farmacia e i due termini sono spesso confusi. La Farmacologia, è una scienza biomedica, che si occupa della ricerca, scoperta e caratterizzazione di sostanze chimiche che mostrano effetti biologici e la delucidazione della funzione cellulare e organica in relazione a queste sostanze chimiche. Al contrario, la Farmacia, è una professione di servizi sanitari, che si occupa dell'applicazione dei principi appresi dalla Farmacologia nei suoi contesti clinici. In entrambi i campi, il contrasto principale tra i due è la distinzione tra assistenza diretta al paziente, praticata della farmacia e il campo di ricerca orientato alla scienza, guidato dalla Farmacologia.

Le origini della farmacologia clinica risalgono al Medioevo nel “Canone della medicina” di Avicenna, nel “Commentario su Isacco” di Pietro di Spagna e nel Commentario all'Antedotary di Nicola di Giovanni di Sant'Andrea . 2) La Farmacologia clinica deve gran parte del suo fondamento al lavoro di William Withering. 3) Come disciplina scientifica non avanzò ulteriormente fino alla metà del XIX secolo in mezzo alla grande rinascita biomedica di quel periodo. 4) Prima della seconda metà del diciannovesimo secolo, la notevole potenza e specificità delle azioni di farmaci come morfina e chinino erano spiegate vagamente. Il primo dipartimento di Farmacologia fu creato da Rudolf Buchheim nel 1847, riconoscendo la necessità di comprendere in che modo i farmaci e i veleni producevano i loro effetti.

I primi farmacologi si concentrarono sulle sostanze naturali, principalmente, estratti di piante. Oggi i farmacologi usano la Genetica, la Biologia molecolare, la Biochimica e altri strumenti avanzati per trasformare le informazioni sui meccanismi molecolari e gli obiettivi in terapie dirette contro malattie, difetti o patogeni, e creare metodi per la cura preventiva, la diagnostica e, infine, la medicina personalizzata.


Qualora alcuni link non funzionassero, si prega di comunicarlo allo Staff - staff@extrapedia.org


1)
Vallance P, Smart TG (gennaio 2006). “Il futuro della farmacologia” . British Journal of Pharmacology
2)
Brater DC, Daly WJ (maggio 2000) - “Farmacologia clinica nel Medioevo: principi che presagiscono il XXI secolo”
3)
Mannfred A. Hollinger (2003) - “Introduzione alla farmacologia”
4)
Rang HP (gennaio 2006) - “Il concetto di recettore: la grande idea della farmacologia”
db/farmacologia.txt · Ultima modifica: 13/04/2019 16:05 (modifica esterna)