Strumenti Utente

Strumenti Sito


db:fotochimica

Fotochimica

Approfondimenti

Info

Quest'argomento non è collegato ad altri approfondimenti correlati. Si consiglia, in ogni caso, di controllare sempre [ l'Indice ] degli Approfondimenti

Questa pagina è solo improntata in attesa di completamento da parte dei Collaboratori. Se sei interessato a collaborare attivamente con Extrapedia, leggi come fare [ Collabora ]

La Fotochimica è la branca della Chimica che si occupa degli effetti chimici della luce. Generalmente, questo termine è utilizzato per descrivere una reazione chimica causata dall'assorbimento dei raggi ultravioletti (lunghezza d'onda da 100 a 400 nm), luce visibile (400-750 nm) o radiazione infrarossa (750-2500 nm).

In natura, la Fotochimica è di immensa importanza in quanto è la base della fotosintesi, della visione e della formazione di vitamina D con la luce solare. 1) Le reazioni fotochimiche procedono diversamente dalle reazioni a temperatura controllata. I percorsi fotochimici accedono a intermedi ad alta energia che non possono essere generati termicamente, superando così le grandi barriere di attivazione in un breve periodo di tempo e consentendo reazioni altrimenti inaccessibili dai processi termici. Anche la Fotochimica è distruttiva, come dimostra la fotodegradazione della plastica.


Qualora alcuni link non funzionassero, si prega di comunicarlo allo Staff - staff@extrapedia.org


1)
Glusac Ksenija (2016) - “Che cosa ha mai fatto la luce per la chimica?”
db/fotochimica.txt · Ultima modifica: 13/04/2019 16:05 (modifica esterna)