Strumenti Utente

Strumenti Sito


db:geografia_culturale

Geografia culturale

Approfondimenti

Info

Quest'argomento non è collegato ad altri approfondimenti correlati. Si consiglia, in ogni caso, di controllare sempre [ l'Indice ] degli Approfondimenti

Questa pagina è solo improntata in attesa di completamento da parte dei Collaboratori. Se sei interessato a collaborare attivamente con Extrapedia, leggi come fare [ Collabora ]

La Geografia culturale è un sotto-campo nella Geografia umana. Sebbene le prime tracce dello studio di diverse nazioni e culture sulla Terra possano risalire a geografi antichi come Tolomeo o Strabone, la Geografia culturale come studio accademico è emersa inizialmente quale alternativa alle teorie deterministiche ambientali del primo Novecento, laddove si credeva che le persone e le società fossero controllate dall'ambiente in cui si sviluppano. 1) Piuttosto che studiare regioni predeterminate basate su classificazioni ambientali, la Geografia culturale si interessò ai paesaggi culturali. Questo è stato guidato da Carl Sauer 2) (chiamato il padre della Geografia culturale presso l'Università della California). Di conseguenza, la Geografia culturale fu a lungo dominata dagli scrittori americani.

I geografi che traggono ispirazione da questa tradizione vedono le culture e le società svilupparsi fuori dai loro paesaggi locali, ma anche plasmare quei paesaggi. 3) Questa interazione tra il paesaggio naturale e gli esseri umani crea il paesaggio culturale. Questa comprensione è un fondamento della Geografia culturale, che è stata ampliata negli ultimi quarant'anni con concetti di cultura più sfumati e complessi, tratti da una vasta gamma di discipline tra cui Antropologia, Sociologia, Teoria letteraria e Femminismo. Nessuna singola definizione di cultura domina all'interno della Geografia culturale. Indipendentemente dalla loro particolare interpretazione della cultura, tuttavia, i geografi respingono con tutto il cuore le teorie che trattano la cultura come se fosse avvenuta “sulla testa di uno spillo”. 4)


Qualora alcuni link non funzionassero, si prega di comunicarlo allo Staff - staff@extrapedia.org


1)
Richard Peet (1998) - “Pensiero geografico moderno”
2)
Carl Sauer (1925) - “La morfologia del paesaggio”
3)
Carl Sauer (1925) op. cit.
4)
Derek Gregory e John Urry (1985) - “Relazioni sociali e strutture spaziali”
db/geografia_culturale.txt · Ultima modifica: 13/04/2019 16:05 (modifica esterna)